VICTORIA

Le corde dorate del tempo.

E’ difficile trovare un oggetto che da solo possa racchiudere una grande storia, ma quando l’eccellenza artigianale scende in campo con tutte le sue forze si può toccare quell’obiettivo e arrivare alla produzione di un pezzo unico e inimitabile. Così è accaduto per la Victoria che spicca tra tutte le ultime novità per la preziosa raffinatezza, l’estetica elegante e l’armonia del suono. Come indicano già il simbolo della Salvi Harps inciso alla base dello strumento e il nome stesso è un omaggio alla figura di Victor Salvi e alla sua eredità morale, pensato per essere una celebrazione del concetto più alto di arpa. Per questo sono stati impiegati i materiali più costosi e riportati in auge nel disegno e nella foggia alcuni elementi artistici dal grande respiro storico. Il maestoso ricciolo in stile rococò che si appoggia sulla colonna e il resto del corpo più snello, ma in solido acero canadese, sono un trionfo di luce abbagliante grazie al sapiente utilizzo di foglie d’oro rosso, bianco e giallo per la versione “gold” mentre emergono in tutta la magia della loro delicatezza formale nella versione gemella “natural”, avvolta da un nastro dorato tra fiori scolpiti, colorati con tonalità acquarello pallido.

Toccare le corde di uno strumento del genere e tenerlo appoggiato a sé è un’esperienza viva che mette in contatto all’istante e in ogni nota, la musica e chi ha contribuito a scandire il ritmo della sua evoluzione tecnica e artistica.

Vedi scheda >